L’ ULTIMO BALLO DEL BIONDIN A CASA BOSSI

biondin foto 2Sabato 27 settembre, alle ore 21, a Casa Bossi, andrà in scena il monologo “L’ultimo ballo del Biondin”, con l’attrice novarese Chiara Petruzzelli, per la regia di Deda Cristina Colonna. Il 7 giugno del 1905, alla cascina Campesio fu ucciso il “Biondin”, all’anagrafe Francesco Demichelis, di 34 anni. Ricercato dalle Forze dell’Ordine, per oltre dieci anni, aveva ben due taglie che gli pendevano sulla testa. Fuggito dal carcere di Novara, ben protetto dalla gente comune, visse ai margini della società. Figlio di un “camminante”, divenuto assassino per legittima difesa, si diede alla macchia, vivendo di furti ed illeciti e spendendo il ricavato in case di tolleranza e nei teatri milanesi. Non dimenticando, tuttavia le sue origini legate alla campagna, spesso effettuava incursioni nelle feste in cascina e proprio in una di queste cadde per mano dei Carabinieri.

La vicenda è raccontata attraverso testimonianze di persone la cui vita fu segnata dalla presenza del Brigante, da Marisa, primo amore, al Brigadiere, da Armina a Jole dell’Osteria del Sole di Monticello, dai Carabinieri Nebbia e Soverini, alle mondine.

Chiara Petruzzelli, diplomata all’Accademia dei Filodrammatici di Milano, collabora con il Teatro dei Filodrammatici. Nel 2005 riceve una borsa di studio presso il Lee Strasberg Theater and Film Institute di New York, dove fonda una compagnia teatrale, mettendo in scena “Party Time” di Harold Pinter. Nel 2007 fonda a Novara l’associazione culturale “Teatro Zerotredueuno” di cui è direttore artistico e fondando l’omonima scuola di recitazione.

Dada Cristina Colonna si è diplomata in danza classica presso l’Istituto Musicale Brera di Novara e presso l’Ecole Supérieure d’ Etudes Choréographique di Parigi, oltre che alla Scuola di Recitazione del Teatro Stabile di Genova. Ha lavorato come attrice in Italia, Germania e Francia ed ha recentemente iniziato la carriera di regista-coreografa.

La rappresentazione fa parte della rassegna “I mattoni e le parole” organizzata nell’ambito del programma RI_Costruzione 2014, promosso dal Comitato d’Amore all’interno del progetto “Cultura ed aree urbane – Sistema culturale a Casa Bossi, sostenuto dalla Fondazione Cariplo.

Ingresso 5 euro.

 

Manuela Peroni Assandri

 

Annunci
Categorie: Cultura, Novara, Spettacolo | Lascia un commento

Navigazione articolo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.